2 dicembre 2013 redazione@ciociaria24.net

Basket C2: Cassino sale al secondo posto in classifica

E’ la notizia del week – end , Cassino aggancia l’Olimpia Cagliari in classifica . Cagliari infatti è uscito sconfitto dal Palamalè di Viterbo alla fine del big match contro l’altra seconda , la Stella Azzurra Viterbo. Al comando della classifica ora c’è solo la LUISS Roma con due punti di vantaggio sul terzetto guidato proprio dal Cassino di coach Vettese .  La partita contro la Petriana non ha regalato sussulti particolari agli spettatori accorsi al Palasport del Soriano di Atina . Troppo netta la differenza tecnica tra le due squadre . Differenza che si è palesata fin dalle prime battute sul parquet del Soriano. Basti pensare che al termine della prima frazione di gioco , dopo 10 minuti , Cassino aveva già doppiato i romani nel punteggio, 32 a 16 . Un basket spumeggiante con protagonisti tutti i rossoblù .Poi inevitabilmente è difficile mantenere la concentrazione per tutti i 40 minuti e così si è potuto assistere a qualche buona giocata anche da parte della Petriana , comunque tenuta sempre a debita distanza  da Fontana e compagni.

In casa Virtus Cassino dunque l’impegno non è stato preso sottogamba , ed era quello che temeva Vettese alla vigili . Il coach cassinate aveva lavorato duro in settimana proprio sull’aspetto psicologico della squadra e dell’approccio al match. Il team era stato tenuto sulla corda con un amichevole di livello  e con allenamenti molto intensi. Il sapiente , giovane coach cassinate otteneva così  delle buone risposte da tutto il roster , fin dalle prime battute di gioco. Buone trame offensive ed una discreta propensione a difendere il proprio canestro in tutti i componenti della formazione del lupo rossoblù , pronti a ripiegare in caso di errore offensivo.

Con queste premesse anche la seconda frazione di gioco era sempre in controllo degli uomini in maglia bianca, anche se il ritmo inevitabilmente calava, come pure l’intensità . Cambiava il clichè dell’incontro complice anche la serata poco felice di Marko Raskovic sotto le plance . I compagni di squadra infatti , soprattutto con Fontana , cercavano spesso il lungo serbo rossoblù , ma il giocatore pasticciava spesso sotto le plance con  4 palle perse e con basse percentuali ,in seconda frazione ,da sotto . Ad ogni modo Vettese riesce a vincere anche questo segmento della gara  , 22 – 15 , grazie ancora un buon Pignalosa ma soprattutto ad uno stratosferico Fontana. Il play cassinate iniziava proprio nei secondi 5 minuti di questa frazione uno show che alla fine della gara sarà condito da 7 assist , 8 rimbalzi e ben 14 punti , la maggior parte realizzati da oltre la linea dei 3 punti ( 4 su 7 , 57% ) il tutto significa 26 di valutazione .

Cassino andava dunque al riposo lungo con un rassicurante 54 a 31 , ventitrè lunghezze di vantaggio . Nella terza frazione Pignalosa e compagni mettono un po’ la sordina al ritmo , Vettese ruota tutto il roster a disposizione , largo anche ai giovanissimi Speranza , Scarpelli e Rossi Isabelli . Il divario si allunga inesorabilmente con il passare dei minuti (18 – 13 il parziale della frazione) , Cassino  manda 7 giocatori in doppia cifra, a dimostrazione dell’amalgama di squadra che va sempre più migliorando.  Non c’è storia ad Atina anche nella quarta frazione di gioco . La Virtus Cassino batte con largo scarto una Petriana ,come detto , troppo inferiore sotto tutti i punti di vista, superando ancora i 90 punti e confermandosi il miglior attacco del girone , in attesa del rush finale del girone di andata, per il titolo di campione d’inverno che vale l’accesso alle Final Eight di Coppa Italia. Nell’ultima fazione si mette in luce, tra i padroni di casa , un intramontabile Furio De Monaco che realizza 11 punti , recupera 7 rimbalzi difensivi e soprattutto si rende protagonista di splendide letture offensive che liberano al tiro i suoi compagni .

Per Cassino ora inizia una settimana lunga. Una settimana che si concluderà domenica prossima ad Aprilia, dove Trionfo e compagni saranno attesi da una complicatissima trasferta con i locali che ben si stanno disimpegnando in questo scorcio di campionato. Aprilia tra l’altro si è resa protagonista di ottime performance tra le mura amiche ed ha messo in difficoltà anche la LUISS Roma , dopo questo turno di campionato rimasta  solitaria capolista. Ma Cassino è lì e non vuole mollare la rincorsa alla battistrada  . “Dobbiamo pensare ad un week end  per volta.” , sottolinea un Luca Vettese insaziabile al termine del match, “E’ chiaro che è difficile mantenere la concentrazione in match messi al sicuro fin da subito , ma oggi sono moderatamente soddisfatto di alcuni aspetti meno da altri del gioco espresso dai miei uomini. Dobbiamo migliorare perché altri avversari non ci darebbero scampo di fronte a nostre indecisioni. Il lavoro prosegue e chiaramente ci avviciniamo alle tappe dolomitiche del girone , che il calendario ha concentrato nei turni finali , un finale thriller . Dunque testa bassa e pedalare “.
BPC Virtus Cassino – Petriana 93 – 58

CASSINO: Trionfo 11, Bertoldo 11, Scarpelli, Roffi Isabelli, Fontana 14, De Monaco 11 Raskovic 13, Ausiello 10, Speranza 4, Pignalosa 19. All. Vettese, ass. Mastrangelo
PETRIANA: Fiori 8, Battistini 2, Lombardi 9, Tuccinardi 4, Martongelli, Nero 12, Ferrarese 5, Arena 12, Lorenzi 4, D’Onofrio 2. All. Martiri
PARZIALI: 32-16, 54-31, 72-44
Arbitri : Marino di Parete (CE) e Ozzella di Napoli
La Chiave del match : i sette uomini in doppia cifra per Cassino di Luca Vettese ed i rimbalzi , 42 a 24 per Cassino.  MVP : Emanuele Fontana

Menu