19 gennaio 2012 redazione@ciociaria24.net

Banca Popolare del Frusinate Cassino chiamata all’ennesima ripartenza

Prima di trovare la panacea per le gare in trasferta il Basket Cassino deve confermarsi rullo compressore tra le mura amiche del palazzetto dello sport dove in 9 gare disputate ha ottenuto 8 vittorie e 1 sconfitta controla Tiber.
Domenica arriva Ciampino e il Cassino dovrà confermare tutta la sua classe e ribadire che gare come quella contro la Minervanel basket ci possono stare ma la voglia di riscatto e di tornare a volare deve avere il sopravvento perché è dimostrato che  “Volere è potere”.

“Quando meno te lo aspetti”, recita così un vecchio detto.
La Banca Popolare del Frusinate Basket Cassino, nell’ultima di campionato è caduta in match, che sulla carta non avrebbe avuto storia. Invece, la storia c’è stata, e non ha avuto purtroppo una conclusione felice per i cassinati. Mai pienamente con la testa nell’incontro, i biancorossi di Porfidia hanno dissipato una chance notevole per portarsi a ridosso delle prime posizioni, lasciando così due punti pesanti sul campo del Minerva, ultimo in graduatoria. Il passo falso esterno è stato frutto di una mancanza di lucidità in alcuni elementi (Gatta, Simeoli, Guida in precarie condizioni fisiche) necessaria a contrastare nell’ultimo quarto decisivo, la freschezza atletica degli avversari. Dunque, perdura quel “mal di trasferta” al quale non c’è rimedio almeno fino a questo punto del torneo. Messa da parte questa infausta lectio, gli uomini del Presidente Pagano hanno ripreso gli allenamenti con la massima disciplina e consapevolezza che domenica saranno chiamati ad un pronto riscatto interno.

Al Palazzetto dello Sport arriverà il Basket Ciampino, squadra insidiosa e mai doma, alla ricerca di vittorie per raggiungere il traguardo della salvezza. All’andata i romani s’imposero per82 a72, inun match dove i cassinati tenerono testa per 30 minuti poi il calo nel finale. Ciampino occupa la dodicesima posizione in classifica del girone, merito del lavoro di coach Martiri che trae sempre il meglio da tutti i suoi effettivi, tra cui giovani all’altezza della categoria, un Basile che è tornato protagonista dopo il grave infortunio dello scorso anno e due giocatori molto affidabili come Pistorio e Scuotto. Domenica, vi sarà una sfida impegnativa sebbene non sia considerata dagli addetti al settore come un match di cartello, una gara che avrà i suoi connotati particolari, dove da una parte i cassinati dovranno ritrovare la giusta alchimia e coesione di squadra per arrivare al successo, e dall’altra i romani vogliosi di un colpo importante in trasferta.

E allora che spettacolo sia e forza Cassino!

Alfonso Salzano – Ufficio Stampa Basket Cassino

 

 

Menu