La Banca Popolare del Frusinate Basket Cassino con onore cede all’Aprilia per 67-70

TABELLINI: 70-67

25-21, 15-14, 16-18, 14-14

VIRTUS BASKET APRILIA: CHIMINIELLO 6, SALVI n.e. COPPA 3, AFELTRA 18, BRIGNIONE n.e. BINETTI 17, MELEO 20, IACOANGELI 5, PULEO 1, MILANI n.e. COACH SARDO

BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE BASKET CASSINO: STRIVIERI 0, CONFESSORE 26, PANTANO 0, CANZANO 9, TAMBURRINI 0, DE SANTIS 6, ESPOSITO 0, CANDELARESI 5, SIMEOLI 12, VIOLO 9, COACH PORFIDIA

Si conclude con una sconfitta la stagione regolare della divisione nazionale C girone G per la Pallacanestro Cassino, sabato sera sul parquet della Virtus Aprilia Canzano e compagni riescono a tener testa agli avversari cedendo solo sul finale, 70-67 questo il risultato che il tabellone ha sancito, ma ottime le indicazioni avute dal Coach Porfidia che può guardare al futuro con molto ottimismo. Privi di Max Guida per la distorsione rimediata nel turno casalingo contro Gaeta, i nostri ragazzi, hanno ben interpretato questa partita dimostrandosi in ottima forma e sempre più padroni degli schemi dettati dalla panchina. Superlativa la prova di Confessore, il gigante campano si eleva a miglior giocatore della partita con medie d’assoluto prestigio, 62% da 2, 50% da 3, 60% dalla lunetta, 16 rimbalzi totali farciti da 26 punti che gli valgono 32 di valutazione in 35 minuti giocati, mitico.

La gara non aveva particolari temi da sviscerare, Cassino tranquillamente attendeva di conoscere ufficialmente il suo avversario, Contigliano come previsto, Aprilia con la speranza in caso di concomitanze favorevoli su altri campi di poter agguantare addirittura la quarta posizione, la partita in ogni modo non ne risentiva risultando a tratti anche molto gradevole ed avvincente.

Si parte con le prime schermate di studio, la Virtus opera il primo allungo e dopo 5 minuti è avanti di 5 grazie a quattro terrificanti bombe del suo giocatore in campo più rappresentativo Enrico Meleo, per Cassino ottimo inizio di De Santis schierato dal coach nel quintetto di partenza, Riccardo ripaga la fiducia del tecnico infilando la retina dalla lunga distanza, la gara scivola verso la prima sirena con le due formazioni attaccate con il punteggio che si fissa sul 25-21.

Secondo quarto con largo impiego dei giovani in panca, Tamburrini gioca 16 minuti, ma non riesce ad inquadrare il canestro, per lui ottima difesa della palla e molta regia, sorprende positivamente Pier Michele Candelaresi che con una benda sul capo per un colpo in allenamento riesce a disimpegnarsi in maniera efficace, il coach Porfidia gli da spazio e lui in 21 minuti si ritaglia colpi e giocate importanti, per lui 5 punti con una tripla ma è la grinta il suo cavallo di battaglia e di questo il nostro tecnico si potrà avvalere nei play-off, 40-35 alla seconda sirena.

Terzo parziale giocato a ritmo blando le due formazioni faticano a trovare le giuste geometrie e passano diversi secondi prima di modificare il risultato, coach Sardo si avvale delle giocate di Binetti e Afeltra, insieme infilano 35 punti, ma il miglior realizzatore per i locali resta Meleo con 20 punti, terzo parziale 56-53 con i nostri ad un tiro di schioppo che vincono il parziale16-18.

Quarto parziale senza scossoni, Simeoli sbuffa e combatte, ma non riesce come suo solito a fare la differenza, per Bob solo 12 punti, anche Canzano si danna l’anima 9 punti per lui, la partita potrebbe passare nelle nostre mani, ma i nostri non riescono ad essere lucidi nel momento decisivo, Aprilia riparte e si mette avanti di quel tanto che basta per chiudere avanti di tre all’ultima sirena, 70-67 con la consapevolezza che i nostri ragazzi in forma più che buona e con il recupero di Guida potranno affrontare senza timori la corazzata Contigliano nella lotteria dei play-off dove con questo gruppo nessun risultato è precluso, forza ragazzi la storia vi aspetta.

Max Marzilli – Responsabile Marketing e Comunicazione

 

 

Menu