16 gennaio 2015 redazione@ciociaria24.net

Assurda vicenda a Cassino: fingono di essere stati derubati, ma hanno perso tutto alle slot machine

I Carabinieri di Cassino hanno denunciato un 70enne del luogo, poiché ritenuto responsabile di “simulazione di reato”. L’anziano, nelle prime ore di questa mattina ha riferito di essere stato malmenato da due giovani incappucciati e rapinato del portafogli contenente denaro contante. In seguito, nel corso della redazione della denuncia, cadendo in contraddizione, ha ammesso di aver smarrito il portafoglio e di non essere stato vittima di alcuna rapina.

Stessa identica vicenda, sempre oggi, ma con protagonista una 55enne di nazionalità rumena residente a Cassino. La donna ha denunciato di essere stata scippata da un giovane, della borsa contenente la somma di euro 3.000 circa, mentre si recava presso un istituto di credito per depositare il contante. Nell’esposizione dei fatti, anche lei cadeva più volte in contraddizione, ammettendo successivamente di aver inventato l’episodio e di aver perso i soldi alle slot machine.

Secondo i Carabinieri, entrambi gli episodi sarebbero riconducibili al vizio del gioco.

Menu