venerdì 18 maggio 2012 redazione@cassino24.it

Assenteismo dai luoghi di lavoro. Blitz dei Carabinieri in tre Comunità Montane e nel Consorzio di Bonifica Valle del Liri

I militari dipendenti del N.O.R.M.  e delle Stazioni dipendenti della Compagnia di Pontecorvo sono stati impegnati, in una attività straordinaria finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati in materia di assenteismo dai luoghi di lavoro.   L’attività  è scattata questa mattina quando,  cinque squadre di Carabinieri composte da uomini del Nucleo Operativo e Radiomobile e delle Stazioni, coordinate dalla Compagnia di Pontecorvo, hanno fatto simultaneo ingresso presso le sedi delle tre Comunità Montane con sedi ad Esperia, Arce e Pico, presso gli uffici della Riserva Naturale“Antiche Città di Fregellae e Fabrateria Nova e del Lago di San Giovanni Incarico” e presso la sede distaccata di Pontecorvo del Consorzio di Bonifica “Valle del Liri”.

I militari hanno passato al setaccio i registri delle presenze di dirigenti, impiegati ed operai occupati presso gli enti.

I primi accertamenti presso le Comunità Montane hanno fatto emergere responsabilità penali nei confronti di un responsabile dell’Ufficio Tecnico, di un assistente amministrativo contabile e di un   dipendente agronomo.

In particolare, i primi due sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per il reato di truffa aggravata a danno dello Stato, perché, benché dovessero prestare attività lavorativa presso il proprio ente, nella mattinata non si sono recati sul luogo di lavoro in assenza di permesso o autorizzazione giustificativa.

Il dipendente agronomo, è stato invece denunciato per i reati di truffa aggravata a danno dello stato, falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici e false attestazioni o certificazioni perché, dopo aver attestato falsamente la presenza continuativa sul luogo di lavoro, mediante timbratura del proprio cartellino “segnatempo”, immediatamente dopo si allontanava assentandosi, senza alcun permesso o autorizzazione.

Le indagini non sono concluse, e sono ora tese a verificare, attraverso ulteriori accertamenti, le posizioni di altri impiegati.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA