lunedì 14 maggio 2012 redazione@cassino24.it

AQUINO – Lettera aperta di Mario Di Litta (Cittadinanza Attiva) sul problema Mercato

Al sig. Sindaco del comune di Aquino
All’Assessore al commercio del comune di Aquino
Al Comando della Stazione dei Carabinieri di Aquino

Il sottoscritto DI LITTA Mario, nella sua qualità di coordinatore dell’ Associazione Cittadinanzattiva, con la presente vuole sottoporre alla Sua attenzione la questione del mercato.

Se ne parla da sempre ma i problemi che intorno ad esso ruotano non sono stati ancora risolti e ciò mi induce a scriverLe con la convinzione che si possa finalmente passare dalle parole ai fatti e venire incontro alle esigenze dei cittadini che sono molte e tutte di notevole rilevanza, perchè è vero che pesanti sono i disagi che si verificano alla domenica mattina per ogni cittadino. Disagi che se proprio non fosse possibile annullare potrebbero sicuramente essere alleviati attraverso una maggiore organizzazione ed un maggior controllo.

Ed allora quali sono disagi e quali potrebbero essere gli interventi o le misure per ridurre l’impatto negativo che ciascuno di essi ha sulla popolazione?

1) la viabilità: è noto che alla domenica mattina nelle vie del paese si riversano numerosi veicoli, che intralciano la circolazione anche quella pedonale. I cittadini rispetto a tale situazione lamentano la scarsa presenza delle forze della polizia municipale e di conseguenza l’assenza di un controllo diretto che inevitabilmente genera soste selvagge, intralci ed ingorghi.

2) lo spostamento del mercato: è stato più volte comunicato che ci sarebbe stato un parziale trasferimento del mercato per liberare le vie maggiormente penalizzate dalla presenza dei banchi di vendita perchè troppo strette per ospitarli, ma ad oggi nulla è stato ancora fatto. Di questo fatto si lamentano in particolare i residenti di via Pietro Nenni e di via A. Moro, ma anche quelli di piazza San Tommaso, dove molti residenti si sentono prigionieri in casa propria per avere gli ingressi delle loro abirazioni ostruitti dalle bancarelle, così come pure quelli di via della Vittoria, dove sembra che proprio non ci sia confine tra la parte occupata dalle bancarelle ed il passaggio lasciato libero per la circolazione.

3) il riordino del mercato: tutti possiamo constatare il caos che regna durante lo svolgimento del mercato. Un vero e proprio sgomitarsi per farsi spazio tra panni ed indumenti vari che sventolano fin sopra le nostre teste e la gente che si muove come se si trattasse di una corsa ad ostacoli. Ciò alimenta, ovviamente, il rischio degli scippi, che sono ormai all’ordine del giorno. E’ vero che essi sono inevitabili sempre e comunque ciascuno di noi dovrebbe prestare più attenzione al proprio portafoglio, ma è vero che una massiccia presenza di forze dell’ordine ridurrebbe drasticamente l’effetto. Forse sarebbe il caso che il Sindaco chiedesse con forza alla Stazione dei Carabinieri di Aquino un presidio domenicale nel mercato e che disponesse la presenza in servizio nel mercato di un vigile e di un altro al controllo della viabilità. O che magari chiedesse anche la collaborazione del Servizio di Protezione Civile o altre Associazioni di Volontariato in divisa, perchè è evidente che ciò produrrebbe un deterrente per tutti i malintenzionati.

Pur rendendomi conto che non è semplice gestire il mercato domenicale di questo nostro paese, che tuttavia deve essere considerato una grande risorsa e non un problema, non posso tacere rispetto alle tante e continue segnalazioni che mi giungono da più parti e delle quali ho voluto farmi portavoce.

Confido nella Sua disponibilità ed impegno e perciò resto in attesa di riscontro e sopratutto di soluzioni alle problematiche esposte.

Distinti saluti
in fede Mario DI LITTA

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA