10 settembre 2013 redazione@ciociaria24.net

Aquino: a metà ottobre via alla raccolta differenziata porta a porta

Il countdown è iniziato: la giunta comunale ha dato il via libera e tra poche settimane ad Aquino partirà la raccolta differenziata porta a porta. Il via è previsto per la metà di ottobre, ma già tra qualche giorno inizierà la distribuzione dei kit, con una puntuale campagna informativa per spiegare ai cittadini le modalità del nuovo servizio.

L’iter è quasi completato e con la delibera della giunta che affida all’Unione Cinquecittà il compito di avviare in tempi brevi la differenziata, l’amministrazione ha svolto tutte le procedure necessarie. Anche la giunta dell’Unione dei comuni ha preso atto della delibera. Non resta quindi che dare il via effettivo.

Per gli ultimi dieci giorni di settembre, il Comune pensa che si possa partire con la distribuzione dei cinque bidoncini che verranno assegnati ad ogni famiglia. Per non creare disagi tra i cittadini, partirà subito anche la campagna di informazione: inizialmente verranno distribuite delle brochure con le prime indicazioni su come dividere i rifiuti, ma poi anche la comunicazione sarà fatta porta a porta. Saranno organizzate delle riunioni di quartiere nelle zone più popolose, assemblee nei vari condomini e in più ci sarà del personale qualificato che raggiungerà i cittadini anche nelle loro case.

Questo è uno storico obiettivo per la nostra città – ha commentato il sindaco Libero Mazzaroppi – il nostro intento è quello di rispettare di più l’ambiente garantendo un risparmio per le casse comunali e quindi per le tasche dei cittadini. La differenziata, se fatta bene, abbasserà notevolmente i costi per lo smaltimento dei rifiuti.

Il mio appello quindi è rivolto al senso civico di tutti gli aquinati: minore sarà la spazzatura che finirà nel bidone dell’indifferenziato, minore sarà quindi la quantità da conferire alla Saf di Colfelice, maggiore sarà il risparmio. Noi puntiamo subito in alto: vorremmo raggiungere la quota del 70% dei rifiuti smaltiti in modo differenziato. Chiediamo per questo uno sforzo a tutti i nostri  concittadini.”

Menu