giovedì 26 luglio 2012

ALFREDO PALLONE: Il Parlamento Europeo convoca Draghi

“Considerato lo scenario di profonda instabilità e le tensioni dei mercati di questi giorni, ho ritenuto opportuno insieme a Mario Mauro, presidente dei deputati del PDL al Parlamento europeo, sollecitare al presidente della Commissione Econ, Sharon Bowles e al presidente del Parlamento, Martin Schulz, la convocazione di una riunione urgente e straordinaria della Commissione Affari Economici e Monetari, affinchè il presidente della Bce, Mario Draghi, possa darci opportuni chiarimenti sulle strategie che la Banca Centrale Europea ha intenzione di adottare per intervenire sulle difficoltà di Italia e Spagna”. Lo ha riferito con una nota Alfredo Pallone, portavoce della delegazione Italiana del PDL al Parlamento europeo.

“Stiamo attraversando una crisi che sembra non avere fine. Lo spread – continua Pallone – non accenna a diminuire. Tutt’altro. Misure anticicliche non possono essere messe in campo perché bisogna pensare all’austerity. Credo però a questo punto sia necessario un maggior protagonismo della Bce che intervenga in difesa di quegli Stati che hanno attuato tutte quelle misure necessarie ad una riduzione del debito. Questi Stati più di altri hanno bisogno di essere ‘protetti’ dalla speculazione, pena pregiudicare il percorso virtuoso che hanno intrapreso”.

“Su questo sarà mia premura sollecitare gli europarlamentari italiani affinchè condividano e sollecitino tutti un intervento di Mario Draghi in Commissione. Saranno giorni impegnativi. Non è certo il tempo delle vacanze estive e dobbiamo adoperarci perché si possano mettere in campo azioni congiunte di politiche economiche che possano riagganciare lo sviluppo e interrompere questa spirale di crisi. Certo il lavoro che ci aspetta non sarà semplice e significherà un impegno senza interruzione di sosta”.

PUBBLIREDAZIONALE - Un punto di riferimento per chi è in cerca di assistenti familiari/badanti. La sede è a Sora in viale S. Domenico n.1

PUBBLIREDAZIONALE - Un lavoro costante ed equilibrato svolto per un periodo compreso tra le sei e le otto settimane è in genere ideale per poter recuperare le facoltà motorie e reimpossessarsi della propria quotidianità.