Pubblicità
venerdì 12 agosto 2016 redazione@ciociaria24.net

Al via il primo impianto indroelettrico del Consorzio “Valle del Liri”

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa contenente alcune dichiarazioni del Presidente del Consorzio di Bonifica “Valle del Liri” Cassino, Pasquale Ciacciarelli.

«Dopo la realizzazione di quattro impianti di produzione di energia elettrica da fonte fotovoltaica, altro importante risultato per il Consorzio Valle del Liri che ora potrà procedere anche alla realizzazione di un impianto di tipo idroelettrico. Infatti, a seguito di una concessione rilasciata dalla Regione Lazio, il Valle del Liri potrà produrre nuova energia elettrica con le acque utilizzate per l’irrigazione dei campi.

Le acque vengono quindi utilizzate sia per irrigare oltre 700 Ha di terreno, dal 1 maggio al 30 settembre, sia per produrre circa 1 milione 200.000 Kw, per un rendimento di circa 220.000 euro l’anno, dal 1 ottobre al 30 aprile.
“E’ un risultato strategico di grande importanza per il Valle del Liri ed i suoi consorziati – spiega particolarmente soddisfatto il presidente Pasquale Ciacciarelli – perché grazie a questo impianto conseguiremo un altro sostanziale abbattimento della spesa energetica del nostro Ente, necessaria per alimentare le pompe che trasferiscono le acque per uso irriguo ai nostri consorziati.

Una cifra esorbitante che poteva essere abbattuta solo facendo ricorso alla produzione di energia elettrica rinnovabile. Sin dall’insediamento alla guida del Consorzio, 5 anni fa, – ricorda ancora Ciacciarelli – abbiamo capito che il futuro dell’ente non poteva prescindere dal ricorso alle energie rinnovabili. E’ questo veramente un grande risultato strategico per il nostro Ente anche perché in itinere abbiamo la realizzazione di altri impianti di tipo rinnovabile (4 fotovoltaici e 4 idroelettrici.

Questi impianti sono volti anche alla tutela dell’ambiente perché consentono una sostanziale riduzione delle emissioni in atmosfera. Per la prima volta in questo territorio la risorsa acqua viene utilizzata, per produrre energia elettrica, da un ente pubblico anziché dal privato”. L’impianto, di nuova generazione, sarà realizzato nella centrale operativa di via Appia ed è prevista la sua entrata in esercizio nel 2017».

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DI OGGI
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA