Acquaro: l’amministrazione invita i commercianti alla chiusura nella giornata del 1° maggio

“Sicuramente sia il 25 aprile, giorno della ‘Liberazione’, che il primo maggio, festa dei lavoratori, sono due date importanti per il nostro Paese tanto è vero che vengono riconosciute come feste nazionali. Tuttavia in base alle recenti disposizioni normative introdotte dall’ art. 35 c.c, 6 e 7 del D.L.n°98, (convertito in Legge n°111/2011) e modificato dall’art.31 del D.L. n°201/2011 (c.d. Decreto SalvaItalia), in riferimento agli orari e alle aperture delle attività, viene stabilita la possibilità per i titolari degli esercizi commerciali e dei pubblici esercizi adibiti alla somministrazione di alimenti e bevande di determinare liberamente e non più in via sperimentale il proprio orario di apertura e chiusura, potendo scegliere, quindi, di rimanere aperti in occasione delle giornate domenicali e festive e delle mezze giornate infrasettimanali. Premesso ciò e viste le istanze giunte da numerosi cittadini di cui si sono fatti portavoce i consigliere di maggioranza Fonte, Iemma, Venturi e Ficaccio, in occasione della festa del Lavoro, considerato che sarebbe opportuno dare la possibilità ai lavoratori del settore commerciale di poter fruire di tale festività, l’Amministrazione Comunale invita i titolari delle attività anzidette alla chiusura almeno nella giornata del 1° maggio, lasciando libera la facoltà di apertura per la giornata di mercoledì 25 aprile.”

È quanto si legge in una nota a firma del dirigente del settore commercio del Comune di Cassino, Comandante Giuseppe Acquaro.

Luigi Musto per Cassino24

Menu