7 settembre 2013 redazione@ciociaria24.net

Abbruzzese-Fardelli su Atto aziendale Asl: “Basta declassamenti”

“Il possibile declassamento dei tre ospedali di Cassino, Sora e Alatri, ipotizzato dalla Commissione che si sta occupando di redigere il nuovo atto aziendale della ASL, rappresenta un atto gravissimo”. Lo dichiarano in una nota congiunta i consiglieri regionali Marino Fardelli e Mario Abbruzzese a margine dei recenti accadimenti inerenti la discussione sull’atto di autonomia aziendale della Asl di Frosinone. La previsione di un polo ospedaliero unico – hanno dichiarato i due consiglieri regionali -quello di Frosinone con gli ospedali di Cassino, Sora e Alatri che diventano, di fatto, satelliti dello Spaziani del Capoluogo, con addirittura la perdita delle strutture complesse della direzione sanitaria, è inaccettabile.

Sosteniamo che prima di assumere ulteriori decisioni penalizzanti, sia per le strutture che per il territorio, si debba riflettere e tenere in considerazione le esigenze dei cittadini, che sono gli utenti finali. La situazione attuale prevede il DEA di I livello a Frosinone e Cassino, e Pronto Soccorso nei Presidi Ospedalieri di Alatri e Sora – hanno continuato Abbruzzese e Fardelli – Pertanto, prendere in considerazione un ridimensionamento di ben 3 ospedali, ognuno dei quali risulta essere centro di eccellenza su dettagliate specializzazioni, è fuori da qualsiasi logica, non funzionale e, soprattutto, strategicamente sbagliato”.

In conclusione, i consiglieri regionali Abbruzzese e Fardelli pongono l’accento sul fatto che la sanità della Provincia di Frosinone ha già versato un contributo altissimo in termini di ridimensionamenti, tagli e accorpamenti vari e non può essere ulteriormente penalizzata da scelte incoerenti. “L’utenza ha bisogno di una sanità efficiente fondata su servizi veloci ed efficaci. – rimarcano ancora i consiglieri regionali – Le strutture del territorio quindi, andrebbero valorizzate; per essere in grado di rispondere in maniera adeguata alla domanda di assistenza sanitaria. Il declassamento ci sembra fuori luogo e privo di fondamenti. Sosteniamo, inoltre che anche Sora ed Alatri dovrebbero avere la previsione del Dea di I° livello, al pari di Frosinone e Cassino avendo cosi a disposizione 4 DEA I livello nella Provincia” hanno concluso i consiglieri regionali Mario Abbruzzese e Marino Fardelli.

Menu