35° Rally di Pico: via alle iscrizioni

Da giovedi 8 agosto si aprono ufficialmente le iscrizioni per la 35a edizione del Rally di Pico, la fortunata manifestazione motoristica che dal 1979 porta nel Basso Lazio schiere di appassionati del rally, pronti a seguire i propri beniamini sulle strade della corsa. Il rally si svolgerà nei giorni 7 ed 8 settembre 2013 fra Pico, Pontecorvo e Pofi, lungo un tracciato che promette già da ora grande spettacolo e divertimento per tutti coloro che vorranno ammirare i rombanti bolidi che si daranno battaglia per la 35a edizione della prestigiosa gara.

Già da qualche giorno è attivo in piazza Ferrucci a Pico l’ufficio di segreteria della gara, che provvede a fornire tutte le informazioni agli equipaggi che intendono partecipare, ai giornalisti e agli spettatori. I contatti della segreteria sono : telefono e fax 0776 544187, email segreteria@rallydipico.it. Il punto informazioni è aperto di mattina dalle 09:30 alle 12:30, di pomeriggio dalle 16:30 alle 19:30 e alla sera, dalle 21:00 alle 23:00.

La storica discesa dei Greci in notturna, con il passaggio nella piazza centrale di Pico (per un totale di 12,4 km), unito ad altre due prove speciali di Pofi (7 km) e Pontecorvo (6 km) fanno del Rally di Pico, una gara unica nel suo genere e che porta numerosi piloti da molte città d’Italia.

Il rally di Pico, infatti, non rappresenta solo una conosciuta e attesa manifestazione che coinvolge l’area di Pico e dintorni: nato con coraggio ed intuizione nel 1979 si trova oggi, con l’annullamento dell’edizione 2013 della storica Targa Florio ad essere la manifestazione motoristica in attività più longeva del centro-sud. I problemi economici hanno infatti imposto uno stop alla celebre corsa siciliana consegnando a Pico lo scettro di evento ormai storico per il meridione. Ricordiamo che il Rally di Pico è l’unico evento del genere organizzato direttamente da un Comune (detentore della licenza) e la nuova Amministrazione guidata dal sindaco Ornella Carnevale ha immediatamente creduto e lavorato nell’organizzazione del Rally riuscendo in poche settimane a preparare la nuova edizione che si preannuncia l’edizione del rilancio. Nonostante il poco tempo a disposizione e le ristrettezze economiche che negli ultimi tempi non risparmiano nessun ente comunale, il risultato dell’organizzazione si è ben presto realizzato con l’apertura delle iscrizioni e con una macchina organizzativa già efficacemente al lavoro.

Numerosi saranno gli eventi a corollario della gara vera e propria, nel periodo che precederà il weekend del 7 ed 8 settembre. E’ infatti necessario non limitarsi ad accogliere equipaggi e pubblico nei due giorni della corsa. Un evento di questa rilevanza e con un nome così glorioso deve riuscire a creare un incoming turistico, fra i vari Enti e soggetti che sostengono l’iniziativa, che vada oltre il semplice “assistere” alla corsa e che vada a protrarsi per svariati giorni. Eventi, incontri, ed iniziative varie serviranno proprio a strutturare questa rete del turismo e dell’accoglienza che si spera di potenziare e portare al regime massimo già dalla prossima edizione.

[nggallery id=57]

Menu