10 febbraio 2013 redazione@ciociaria24.net

17a vittoria consecutiva per la BPC Virtus TSB Cassino: battuta Anzio 104 a 87

La Virtus Terra di San Benedetto Cassino ha scritto una delle più belle pagine di basket in quest’anno sportivo cestistico per il campionato di serie D regionale , girone A. E forse il primo quarto a cui poco fa abbiamo assistito nel Palasport del Soriano di Atina , resterà impresso a lungo nelle nostre menti ed in quelle degli appassionati che erano sugli spalti. Una stupefacente dimostrazione di basket corale con tutti gli ingredienti mixati al punto giusto, intensità , coralità , determinazione , in una frase ( mai come in questo caso , poco abusata) “gioco di squadra”. Ed il basket è l’esaltazione massima della coralità di squadra quando si gioca a tali livelli . Vettese ha reso questa squadra un team spettacolare , è riuscito in questi mesi di duro lavoro , a saper esaltare le caratteristiche dei singoli in una sinfonia in cui tutti i musicanti sono protagonisti. Così un giorno la Virtus è uno splendido quintetto jazz , un altro un meraviglioso quintetto d’archi. E chi era al Soriano ieri sera ha goduto di quella meraviglia assoluta del I quarto. Dopo 8 minuti al cospetto di un team forte e solido come l’Anzio ( vedasi partita d’andata), ben guidata , forte dal perimetro come sotto le plance , De Monaco e soci hanno sciorinato un basket altamente spettacolare , a volte jazz a volte Mozart. Basti pensare che al termine dell’incontro ben 4 uomini saranno in doppia cifra come punti realizzati , segno indelebile di un ottima distribuzione della pericolosità offensiva di una formazione incredibile .

Tornando al I scintillante periodo, dopo 8 minuti il risultato era di 28 a 2 con De Monaco e Gonzalez a 14 di valutazione in solo periodo!!. Il carismatico campione di Cassino , FURIO DE MONACO, che veste la maglia ed i colori della Virtus TSB CASSINO , ha sciorinato un campionario fantasmagorico di giocate per palati (di basket ) sopraffini. 100% da 2 , 4 rimbalzi, 2 recuperi , 2 stoppate e soprattutto letture offensive in coppia con Gonzalez da palcoscenici cestistici sicuramente più consoni alla loro classe. Una goduria per gli occhi degli appassionati della (“vecchia”) palla a spicchi. Furio De Monaco proseguirà in questo show per tutto l’incontro ben coadiuvato dai suoi compagni , su tutti uno splendido Gabriel Gonzalez (ennesima doppia doppia per lui , 13 rimbalzi , 19 punti e 35 di valutazione ) autore di un match perfetto per intensità e concetrazione. Il primo quarto termina così sul 30 a 8 per i padroni di casa. Nel secondo tempo scende , comprensibilmente, l’intensità del gioco dei padroni di casa , complice il ritorno di un ottima Anzio . Gli ospiti risalgono la china e si aggiudicano la frazione per un punto , ma D’Acunto e Lo Tufo ( non ci sono più aggettivi per lui , 22 punti e sempre al servizio della squadra) sono abili a pilotare la triremi virtussina fino al riposo lungo (45-24) .

Dagli spogliatoi escono due squadre decise a dare spettacolo ed il livello di segnature è da serie superiore ( Anzio si aggiudicherà la frazione 30 a 27 !!!!). Ma la Virtus è sempre in controllo del match , De Monaco , ma soprattutto Simone Lo Tufo con due bombe dagli spogliatoi regalano spettacolo assieme ad un ottima Anzio , mai doma e sempre pronta a combattere. Gli uomini di De Bernardis si portano fino a 12 punti di distanza ma i loro sforzi appunto sono vanificati dall’incredibile maestria degli uomini in maglia rossoblù.

Nell’ultima frazione poi sale in cattedra per l’ennesima volta un strepitoso Mohamed Loughlimi fino a quel momento in sordina (“solo”) apparente, 9 punti per lui , in termini di pericolosità offensiva . Il libico tuttavia aveva lavorato duro in difesa ( 9 rimbalzi ) limitando Innamorati . Ebbene il bomber virtussino si rende autore di una fantasmagorica prestazione in un quarto quarto di puro spettacolo ( 32-33 il parziale) ; dalla linea dei 3 punti spara 10 tentativi e ne manda a bersaglio 8 !!!!!!. Il parziale è di 24 punti per lui , da applausi .

Spazio e fieno in cascina per tutti i virtussini a cominciare da Rivetti e Brambilla per finire con i giovanissimi (Zapparato , Evangelista e Manzari ) che stanno ritagliandosi minuti preziosi per dare fiato ai tenori di Vettese e Mastrangelo.
Nota di merito per la coppia arbitrale ( Ciceroni e Graziani) , sprecati per la categoria. Mai protagonisti e sempre attenti in una gestione di un match molto fisico e di altra serie , senza ombra di dubbio.

La Virtus ora è attesa da una trasferta molto complessa in casa Collefiorito. Venerdì prossimo a Guidonia nell’anticipo ,Vettese lo sa, non ci saranno motivi per stare tranquilli. “Lottare fino all’ultimo pallone” il suo commento a fine gara . Un visibilmente soddisfatto coach cassinate ha poi giustamente enfatizzato il concetto di mantenere alta la concentrazione per tutta la durata del match e sicuramente ce ne sarà bisogno nelle prossime sfide che attendono una mai sazia VIRTUS TSB CASSINO .

Decimo Meridio
Ufficio Stampa Virtus TSB CASSINO

Menu